Bardonecchia Gite

 

Guglia del Mezzodì (2662 m )

Partenza
Pian del Colle (1441 m)

Durata
04:00:00

Dislivello
1221

Vedi il percorso GPS della gita con Google Earth™

Ultima ripetizione: 07/08/2003

 

Dal parcheggio seguire l'ampia strada sterrata, segnalata come "sentiero delle borgate", che attraversa per intero il pianoro, risalendolo sulla sinistra. Arrivati alla fine del pianoro la strada piega a sinistra e, con una ripida salita, raggiunge le grange Teppa (1654, 45min).
La sterrata continua ad inerpicarsi nel bosco ed in circa 30 min si raggiunge la grangia Guyot (1832m), dalla quale si ha un vasto panorama sulla costiera dei Re Magi e sulle valli della Rho, del Frejus e di Rochemolles.

Sempre seguendo la sterrata, che a questo punto diventa pressochè pianeggiante, si attraversa un bosco di larici: alla fine del bosco si abbandona il sentiero delle borgate, che scende verso il fondo del vallone, prendendo a destra, verso il Colle des Acles. Dopo una ventina di minuti il sentiero diventa nuovamente ripido, passa di fianco ad una sorgente e sbuca sul pianoro sottostante il colle. A destra si innalzano i contrafforti che dalla Tour Jaune de Barabas, un torrione in calcare, arrivano fino alla vetta della Guglia di Mezzodì, mentre sulla sinistra si trovano la Punta della Mulattiera e, più lontano, la Punta Charrà (2844m). Dopo avere costeggiato il torrente che scorre nel fondovalle il sentiero supera gli ultimi risalti e arriva finalmente al Colle (2217m, 2H30).

Sul colle abbandonare il sentiero principale - che scende nel vallone sottostante, agli Chalets des Acles - e seguire sulla destra le tracce del sentiero verso i ghiaioni che scendono dalla Guglia di Mezzodì. Il sentiero attraversa a mezzacosta il versante sud della guglia di Mezzodì, attraversando una foresta di pini mughi: dopo una ventina di minuti riprende a salire, zigzagando, il ghiaione, fino a raggiungere il Pas des Rousses (2517m, 4H00), che separa la cima della Seur dalla guglia di Mezzodì.

Dal colle, seguire le tracce di sentiero sul filo della cresta fino alla cima della Guglia (2618m, 30m), dalla quale si gode un ampio panorama sul tutta la conca di Bardonecchia, sulla Valle Stretta - dalla Guglia Rossa al Monte Tabor, sul Delfinato e sul Queyras.