Bardonecchia Gite

 

anello del Colle del Vallone (2645 m )

Partenza
Rifugi Valle Stretta (1765 m)

Durata
07:30:00

Dislivello
999

Vedi il percorso GPS della gita con Google Earth™

Ultima ripetizione: 05/08/2003

 

Dai rifugi seguire la strada che passa attraverso l'abitato della Valle Stretta e della grange Serre d'Aval e d'Amont, interessati da un programma di ristrutturazione, per arrivare in una ventina di minuta alla vecchio rifugio di valle Stretta, ora abitazione privata, dove si incontra la vecchia strada carrozzabile (ora chiusa al traffico) che sale dai rifugi.
Continuando sulla strada dopo una decina di minuti si lascia sulla destra il bivio che porta al lago Verde e si segue la strada fino al pianoro della Fonderia (1911 m, 45 min. dai rifugi).

Al piano prendere a sinistra verso la Maison des Chamois (2100 m), una costruzione bianca situata sulla balza soprastante il Piano della Fonderia, oggi utilizzata come soggiorno estivo. La strada si innalza sul lato sinistro della valle e con pochi tornanti conduce alla casa.
Poco prima di raggiungerla seguire le indicazioni Tabor, prendendo un largo sentiero che si innalza sopra la Maison des Chamois; dopo il primo tornante, circa cinquanta metri dopo la fontana (ultimo rifornimento d'acqua) prendere il sentiero sulla sinistra, poco segnalato che con due ripidi tornanti si porta al di sopra del risalto roccioso. (2100 m, 30 min.)

Il sentiero segue quindi il pendio alla base della Punta dell'Enfourant (2700m), aggirandola, fino all'inizio della valle che scende dal colle del Vallone, al pianoro di Clot Sauvage, conosciuto anche come Pianoro dell'Eden (2340m, 45 min.).

Dal pianoro il sentiero segue il fondo della vallata, prima su fondo erboso e poi su ghiaione, per arrivare fino al Colle (2645m, 1h - 3 ore totali).Dal colle seguire il sentiero che scende lungo il versante francese, verso Nevache. La prima parte è piuttosto ripida, e il sentiero è scavato nel terreno dall'erosione delle acque; poi la valle forma un vasto altopiano ed il sentiero lo percorre per intero.
Alla fine dell'altipiano il sentiero scende nel fondovalle fino agli chalets du Vallon (2174 m, 1H30).

Dagli chalets risalire direttamente il ghiaione posto sul lato sinistro del vallone, in direzione della parete di rocce giallastra, posizionato al centro della vallata; mantenendosi a ridosso delle rocce, aggirarle sulla destra e una volta superatele continuare la mantenendosi sempre al centro del canale, sul lato destro.
Non appena sul lato sinistro del canalone il terreno diventa praticabile, attraversarlo e salire al colle (1H30).

Dal colle seguire il sentiero di discesa, dapprima su ghiaione e poi per pendii erbosi, che conducono ad un pianoro immediatamente sopra il Colle di Thures, e quindi al Colle (40 min).
Dal colle seguire il sentiero che in circa un'ora porta ai rifugi di Valle Stretta (1H, totale 7H40).

ATTENZIONE: la risalita dagli Chalets du Vallon è estremamente delicata, e si svolge in totale assenza di sentiero. La ripidità dal canalone e la compattezza del fondo, che non offre appigli, possono creare notevoli difficoltà.